Rachele Gobbetti


FELICITA’

Felicità
È tenersi per mano, andare lontano, la felicità
È il tuo sguardo innocente in mezzo alla gente, la felicità
È restare vicini come bambini la felicità, felicità
Felicità
È un cuscino di piume, l’acqua del fiume che passa e che va
È la pioggia che scende dietro le tende, la felicità
È abbassare la luce per fare pace, la felicità, felicità
Felicità
È un bicchiere di vino con un panino, la felicità
È lasciarti un biglietto dentro al cassetto, la felicità
È cantare a due voci quanto mi piaci, la felicità, felicità
Senti nell’aria c’è già
La nostra canzone d’amore che va
Come un pensiero che sa di felicità
Senti nell’aria c’è già un raggio di sole più caldo che va,
come un sorriso che sa di felicità
Felicità
È una sera a sorpresa, la luna accesa e la radio che va
È un biglietto d’auguri pieno di cuori, la felicità
È una telefonata non aspettata, la felicità, felicità
Felicità
È una spiaggia di notte, l’onda che parte, la felicità
È una mano sul cuore piena d’amore, la felicità
È aspettare l’aurora per farlo ancora, la felicità, felicità
Senti nell’aria c’è già
La nostra canzone d’amore che va
Come un pensiero che sa
Di felicità
Senti nell’aria c’è già
Un raggio di sole più caldo che va
Come un sorriso che sa
Di felicità
Senti nell’aria c’è già
La nostra canzone d’amore che va
Come un pensiero che sa di felicità
Senti nell’aria c’è già un raggio di sole più caldo che va
Come un sorriso che sa di felicità.

Albano e Romina

Vittorio Gobbo


Il mio divertimento è lo sport, mi da la libertà di correre e saltare.
Fin da piccolo mi è sempre piaciuto stare tra la natura, all’aria aperta e guardare il cielo azzurro, come i colori della nazionale.
Giocavo molto con il pallone per questo ho iniziato a praticare il basket per un po’ di anni, ma sentivo che non mi soddisfava a pieno.
Un giorno sono andato a vedere un torneo estivo di pallavolo, partecipava anche mio papà era una bella soddisfazione vederlo vincere, ma non solo, quel giorno ho potuto conoscere atleti di alto livello che giocano in seria A e in nazionale, da quel giorno ho deciso di diventare un pallavolista.
E’ indescrivibile la sensazione che si prova prima di una partita, quando entri in campo con le mani che sudano e il cuore che batte forte, ma quando senti il fischio d’inizio l’emozione sparisce e scateni tutta la tua adrenalina.

Fabio Marconcini


Nicole Martini